1
Shares
Pinterest Google+

Sabato 18 novembre UNITALSI Lombarda organizza un convegno dedicato ad operatori sanitari, familiari di malati e volontari che hanno o stanno vivendo l’esperienza del coma. L’incontro sarà attraversato da tre principali testimonianze che racconteranno l’“entrare”, l’ “entrare e uscire” e l’ “uscire” dal coma, quindi il rinserimento nel quotidiano e una riflessione teologica sul valore della persona in stato di coma dal punto di vista umano ed etico.

Il coma è un “tempo” che avvia ad una nuova esperienza di vita coinvolgendo non solo chi lo “subisce” ma anche la propria famiglia. Un percorso che, grazie ai progressi della medicina moderna, ai percorsi riabilitativi, alla vicinanza dei famigliari, spesso si conclude con il ritorno ad una nuova vita, dove la percezione, le aspettative e le relazioni spesso mutano.

I lavori del convegno, moderati dalla giornalista Rai Donatella Negri, si apriranno la mattina di sabato 18 dalle 8:45 nella sede dell’UNITALSI Lombarda di Via Labus 15, l’iscrizione è gratuita e farà ottenere ai partecipanti crediti formativi Ecm/Cpd di 3,5 punti.
I relatori saranno il professor Davide Chiumello, direttore del reparto Anestesia e Rianimazione dell’Asst Santi Paolo e Carlo di Milano, che ripercorrerà l’“entrare in coma”, l’arrivo del paziente in terapia intensiva dal punto di vista medico e l’aspetto della relazione con i parenti del malato. La testimonianza dell’esperienza dell’“entrare e uscire” dal coma, dalla parte del paziente, sarà raccontata dal presidente dell’UNITALSI Lombarda Vittore De Carli, che ripercorrerà quanto vissuto in tempi recenti, dopo essere rimasto in coma per oltre 40 giorni in seguito ad un problema cardiaco. L’esperienza dell’“uscire” dal coma dal punto di vista medico sarà curata dal dottor Piero Ceriana, direttore dell’Unità di Riabilitazione pneumologica della Fondazione Maugeri di Pavia, che ha seguito De Carli nella fase di riabilitazione e uscita dal coma. Seguirà l’intervento del dottor Giorgio Maggioni, direttore dell’Unità Operativa Riabilitazione Ics – Fondazione Maugeri di Pavia, che illustrerà la delicata fase del reinserimento del malato nella vita di tutti i giorni, attraverso l’accompagnamento dell’ammalato e della sua famiglia dopo l’esperienza del coma. Monsignor Paolo Martinelli, vescovo ausiliare della diocesi di Milano, guiderà una riflessione sul valore della persona in stato di coma dal punto di vista umano ed etico.
A introdurre il convegno la dottoressa Beatrice Morandi, responsabile della progettazione corsi di UNITALSI, e il dottor Riccardo Bertoletti, responsabile medico Asst della Valtellina e dell’Alto Lario. La chiusura dei lavori è affidata alla dottoressa Vittoria Dell’Acqua, responsabile medico UNITALSI Lombarda.