0
Shares
Pinterest Google+

In Lombardia nasce un’iniziativa, unica in Italia, per facilitare la partecipazione alle attività sportive delle persone con disabilità

Ha preso il via in Lombardia la collaborazione tra l’Unitalsi (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) sezione Lombarda e il Cip (Comitato Italiano Paralimpico), con l’obiettivo di facilitare e sostenere la mobilità e gli spostamenti degli atleti paralimpici in occasione delle manifestazioni sportive e promozionali in tutta la Regione.

Una vera e propria novità non solo in Lombardia, ma anche a livello nazionale, grazie a un protocollo d’intesa siglato da Pierangelo Santelli, presidente del Cip Lombardia, e da Vittore De Carli, presidente dell’Unitalsi Sezione Lombarda. Quest’ultima metterà a disposizione del Cip e delle società sportive del territorio i propri mezzi per favorire la partecipazione degli atleti con disabilità agli eventi sportivi regionali.

La sigla di questo importante e innovativo protocollo si è tenuta a margine di un incontro che si è svolto a Milano, presso il Palazzo delle Federazioni, e al quale ha preso parte anche il presidente del Cip nazionale, Luca Pancalli.

«Da diversi anni ormai – spiega Vittore De Carli – collaboriamo con il Cip Lombardia e le società sportive del territorio per sostenere gli atleti con disabilità a muoversi durante i giorni di gara, grazie ai nostri volontari e ai pullmini attrezzati delle nostre sottosezioni. La firma di questo accordo-è un passo fondamentale perché rafforza questa importante collaborazione e perché getta le basi per ampliare il progetto a tutto il territorio nazionale».

da: www.chiesadimilano.it