È una storia che dura da 100 anni, e tanti ancora ne percorrerà.
È fatta da protagonisti che hanno in comune obiettivi, progetti, impegni e sogni.
Attraverso la temporaneità del quotidiano e nella continuità della condivisione con gli ultimi, i malati, i disabili.
In questa frase Giovanni Paolo II, che annualmente l’11 febbraio (ricorrenza della Beata Vergine di Lourdes) celebra la Giornata Mondiale del Malato, racchiude tutto il nostro “essere Unitalsi”

Le foto della 16a Gionata Nazionale UNITALSI
dalle piazze delle nostre sottosezioni